giovedì 2 giugno 2016

Come usare il GPS in Escursione

Qualche consiglio su come

Usare il GPS (dello SmartPhone) in Escursione


Se vi siete chiesti se e come usare il GPS del cellulare (con OruxMaps) durante le escursioni in Montagna, ecco la risposta.


Premessa

Il GPS in escursione non è come il TOM-TOM dell’auto, quindi non aspettatevi che vi guidi passo passo.
L’uso della Cartina e bussola è  Obbligatorio (con altimetro anche meglio)
Il GPS è solo un di più che può aiutarci

Definizioni
Alcune definizioni per capirci meglio:

WayPoint: punto di passaggio significativo (partenza, bivio, valico, rifugio etc)
Traccia: la serie di punti che sto percorrendo ora (le proprie impronte)
Rotta: il percorso che mi sono prefisso di seguire, può essere una serie di WayPoint ordinati, oppure una traccia precedente. Rappresenta il percorso futuro


Prima di partire

Al calduccio di casa:

Individuare la rotta da seguire e alternative (sulla cartina, leggendo guide etc)
Creare la rotta o con OruxMaps, con GoogleEarth o altro tool oppure scaricarle da internet (ww.gpsies.com,  it.wikiloc.com, www.everytrail.com etc )
Studiare il percorso e la zona con GoogleEarth
Caricare in OruxMaps il percorso da seguire e (le possibili alternative)
Caricare in OruxMaps la mappa offline dell’area della escursione
Caricare la batteria del telefono e del powerbank

Si Parte!

Ricordarsi di:
Attivare il GPS 10-15 minuti prima di iniziare l’escursione (per limitare i consumi)
Settare un punto ogni 30 sec oppure ogni due minuti (per i consumi)
Selezionare la mappa offline della zona
Impostare Modalità Mappa orientata con la bussola magnetica
Calibrare la bussola del cellulare (ruotarlo sui tre assi)
Verificare che il GPS abbia fatto il “fix” e vi collochi esattamente sulla mappa.
Creare sempre un WayPoint alla partenza! (per ritrovare la macchina)

Caso 1: Sopralluogo e Tracciamento

Nel caso di sopralluogo, o gita in posto nuovo di cui si voglia conservare la traccia:
Avviare la registrazione della traccia e cominciare a camminare seguendo la cartina e bussola
Segnare dei WayPoint nei punti critici (es bivi) inserendo anche una foto, un video
Al termine fermare la registrazione, controllare il percorso, inviarlo per e-mail, salvarlo, condividerlo in Internet etc

Caso 2: Seguire una Rotta salvata

Nel caso di escursione con rotta già salvata:
Individuarla ed impostarla come rotta, scegliere il verso in cui seguirla
Cominciare a percorrere il cammino
Di tanto in tanto verificare se si è lungo il percorso, correggere la propria posizione se non si trova lungo la rotta prefissata. Si possono attivare gli allarmi che segnalano eccessiva distanza dalla rotta.
Controllare sempre la carta e bussola!!

Caso 3: Seguire una serie di WayPoint

In alternativa alla rotta posso creare/caricare su OruxMaps solo dei WayPoint (punti di passaggio) per i quali voglio transitare in sequenza.
Individuo il primo dalla lista e scelgo“Naviga verso”,  OruxMaps mi indicherà la direzione in cui si trova il WayPoint con la modalità “radar” menu Strumenti>radar>TC-4.
La grande freccia nera indica la direzione in cui si trova il waypoint e la sua distanza
Raggiunto il primo wayPoint, si seleziona il secondo e si naviga verso quello, e così via

Se si alza la nebbia?

Se a metà escursione si dovesse alzare un nebbione e la visibilità si azzera, come procedo?
Fermo la registrazione e posso chiedere a OruxMaps di percorrere la rotta al contrario:
Back Track, (o Inverti  rotta)

Così mi indica come rifare il percorso a ritroso e da che parte procedere.

Condividere il risultato

Ricordatevi di condividere sempre le tracce dei percorsi che fate sui tanti sistemi di condivisione escursioni!

Riferimenti

Seguici su:
www.dedalotrek.it,  facebook  twitter

e vieni con noi in escursione!